current

home exhibition

other exhibition

activities

press

about

team

contacts

Costanza battaglini e flavio pacino

note di un silenzio, 2018

in occasione di Spazi 2018

dal 5 al 7 ottobre

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, installation view, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, detail, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, detail, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, detail, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, detail, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, installation view, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, detail, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e Flavio Pacino, Note di un silenzio, installation view, dimensioni variabili, 2018, courtesy the artists

Costanza Battaglini e FLAVIO PACINO

Note di un silenzio

 

In occasione di Spazi 2018 - dal 5 al 7 ottobre

Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, 20154 Milano.

 

Note di un silenzio sarà un progetto scultoreo-installativo che per la prima volta vede la collaborazione tra gli artisti Flavio Pacino e Costanza Battaglini; le loro poetiche e i loro lavori dialogheranno in maniera sinergica creando delle opere uniche composte da due livelli.

 

Principio originario di suggestione è l’ombra, matrice che accomuna la ricerca dei due artisti:

L’ombra è bianca e ricorda la neve, i rami sono spogli e secchi, come in inverno che è il tramonto delle stagioni, quando le ombre sono lunghe e destinate a dissolversi, ma solo momentaneamente. Il lavoro si pone tra il momento della morte e quello della rinascita in una sospensione del tempo che freme di tensioni vitali. L’ombra che scandisce le ore e il tempo che ciclicamente ritorna, come affermazione di una luce che per rinascere ha bisogno di morire”.

Battaglini - Pacino, 2018

 

Una poesia visiva, la loro, fatta di rimandi e incontri scultorei che conducono verso un atto di sospensione temporale; lo spazio ne è complice e crea un disegno impalpabile che rasenta l’effimero, effimero come la sostanza stessa con cui sono realizzate le opere che compongono l’installazione dei due artisti.

 

 

 

Costanza Battaglini, Torino 1991

 

Inizia il suo percorso frequentando il corso di Pittura all'Accademia Albertina di Torino dove, nel 2017 si laurea dopo aver effettuato un anno come borsista alla Facultad de Bellas Artes (UPV) di Valencia.

Attualmente sta terminando il biennio specialistico in
Arti Visive della cattedra di Luca Caccioni presso  l'Accademia di Belle Arti di Bologna.

 

 

Flavio Pacino, Firenze 1993

 

Si laurea come progettista in design della comunicazione e del prodotto all’ISIA di Firenze (2016) e in Arti Visive (2018) all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 2010 inizia i suoi studi di pittura nello studio dell’artista Fran Bobadilla. Dal 2013 lavora come assistente progettista nello studio d’arte e design WAVE BUBA di Firenze. Vive e lavora tra Bologna e Firenze.

¬ return to exhibitions